Cucina

Pizzetta Mistica

settimane intense.
mille cose da fare, mille cose da studiare e zero voglia.

ho una scusa però: dopo ben 3 anni di assenza una mia cara amica è tornata da Cile. E quindi bisogna recuperare il tempo perso 🙂
Tra cene, birre e camminate (per cui non la perdonerò MAI), abbiamo scoperto di avere una passione in comune, che non è un uomo (forse 🙂 ) ma l’AGLIO. E così quando ho visto questa ricetta ho pensato di provarla.  E’ venuta decisamente bene, quindi ora posso proporla anche a lei 🙂

Ho fatto il pane stamattina (con sto caldo c’è da morire, ho fatto la sauna in cucina), e con un minipezzetto di pasta ho formato la pizzetta. Non l’ho fatta tanto grande per paura che facesse schifo. Ho fatto lievitare. Mentre l’altra pizza (quella grande, quella vera) cuoceva ho messo due minitestine d’aglietto in forno, così si sono cotte insieme alla pizza. Che profumino!Mentre mangiavo la pizza ho cotto il pane e intanto ho preparato la farcia.
Ho spremuto i bulbilli di aglio nel frullatore (l’aspetto  non è dei migliori), ci ho aggiunto un filino d’olio, un pizzico di sale e un goccio di latte vegetale (magari quello di qualche cereale, non di cocco). Ho frullato bene e ho versato sulla pasta stesa e ci ho tagliuzzato sopra i pomodorini secchi preparati l’anno scorso con aglio e timo secco.

Ho infornato in forno caldo e ho portato a cottura.

La ricetta è valida anche per chi vuole passare un momento di eremitaggio, l’odore dell’aglio che si sprigiona dal forno e il saporino aglioso sono decisamente sconsigliati a chi vuole fare/avere public relations.

Related Posts

4 Comments

  • Reply
    Camiria
    28 giugno 2012 at 20:40

    Io adoro aglio e cipolla e questa focaccia-pizza deve avere un profumo ed un sapore spaziale! La tua amica avrà apprezzato 😉

    • Reply
      gomitolidipaglia
      28 giugno 2012 at 21:50

      la cremina agliosa è qualcosa di fenomenale. Perché poi una volta cotta rimane ben densa e quindi mi ricorda (un po’) l’effetto di uno stracchino o simili su una pizza fredda (quella classica del “giorno dopo”).
      provala!!:)
      la mia amica non ha ancora apprezzato di persona, ma lo farà a breve spero 🙂

  • Reply
    Ale
    5 luglio 2012 at 14:59

    Ma che buonaaaaaaaaaaa!!! L’effetto sembra proprio quello del formaggio, che bella doratura e che gusto che deve avere! sbavissimo!!!

    • Reply
      gomitolidipaglia
      5 luglio 2012 at 22:34

      sì, la doratura forse è un po’ troppo dorata, diciamo che me la sono anche dimenticata nel forno 🙂 ma sono riuscita a non carbonizzarla e ad assaggiare questo miracolo!!!la salsetta (che poi cruda è liquida, è solo latte, ma da cotta diventa densa) è magnifica!!

    Leave a Reply